Si può pensare ad un’azienda che, come una beauty spa, ci faccia recuperare il benessere fisico e mentale ? Ogni azienda può diventare un centro benessere, o meglio un centro del benessere per i propri dipendenti.

photo via web

Grazie alla scelta di seguire un PERCORSO MOTIVAZIONALE: una via di crescita e miglioramento continuo che agisce sia sulla spinta iniziale, sia sullo scopo finale. E che nel contesto di un qualsiasi progetto aziendale può agire sia sul singolo sia, a caduta, sul team.

Questo percorso sarebbe da subito un fallimento in assenza di determinate attitudini come flessibilità, spirito di iniziativa e buone capacità tecniche. insomma, una predisposizione naturale e non forzata al miglioramento è il punto di partenza. Dopo di che si parte cercando di stimolare in parallelo idee, logica ed emozioni.

“Se qualcuno ti offre un’incredibile opportunità e non sei sicuro di potercela fare, rispondi di SI e dopo impara come farlo” Richard Branson 

ECCO COS’E’ “IN PILLOLE” :

1° STEP – è sicuramente fornire gli strumenti adeguati e scegliere sistemi innovativi per favorire una conoscenza del business e lo sviluppo delle capacità tecniche

2° STEP – si individuano gli obiettivi che devono essere il più possibile chiari e raggiungibili

3° STEP – mantenere vivo l’interesse nel tempo tramite un training costante e un’adeguata distribuzione di elogi privati e pubblici

photo via web
photo via web

 

Il ruolo del LEADER diventa fondamentale per la riuscita del percorso motivazionale. Perché con la sua energia di trasmissione è in grado di contagiare gli altri con le proprie idee e con il buon esempio. Così facendo si crea quell’energia di movimento che porta a seguire tutti gli stimoli in maniera attiva e propositiva.

Il percorso motivazionale porta ad un circolo di energie positive diverse a seconda dei soggetti coinvolti e dei ruoli ricoperti in azienda. Ma queste energie saranno tutte ugualmente volte al miglioramento positivo.
“Forma le persone così bene che possano andarsene, trattale abbastanza bene perché non vogliano farlo” Richard Branson 
Condividi

Commenta