L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro.

Il lavoro nobilita l’uomo.

Il lavoro è la vera ricchezza.

….  F***K !

Il lavoro è il viatico dell’inferno. Un purgatorio di frenesia e caos. E’ il capolinea della tranquillità.

Perdonate la schiettezza ma quando ci vuole ci vuole !

Tanto per ricordarci che ciò che dovrebbe farci crescere e spiccare il volo verso nuovi orizzonti è in realtà la nostra gabbia. Magari dorata. Ma sempre di sbarre parliamo !

La nostra vita è un elogio alla fatica, alla frenesia di correre e arricchirsi. Non necessariamente di soldi eh…ma anche di impegni, di cose da fare, di vuoti da dover per forza gestire. Siamo contenitori di esperienze riempiti male. E dopo poco saturi.

Come possiamo curare questa malattia per cui sembra non esista vaccino ?? 

Con iniezioni di ozio e di pigrizia. Da fare mattina e sera. Meglio se a stomaco pieno, ovvio !

La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza -Lao Tzu-

Allentiamo il ritmo, diciamo più spesso addio alla nostra ferrea tabella di marcia. Rompiamo gli schemi e stravolgiamo gli orari. Ordiniamo pizza da asporto anche due volte a settimana.

picture by Joblogs

Gli sforzi eccessivi non sono salutari e nemmeno produttivi: impariamo nuovamente a vivere con lentezza.

Che tanto il mondo va avanti lo stesso !

Non c’è cammino troppo lungo per chi cammina lentamente, senza sforzarsi; non c’è meta troppo alta per chi vi si prepara con la pazienza  -Jean de La Bruyère-
Condividi

Commenta