Gli ambienti lavorativi sono microcosmi completi e complessi, dove le difficoltà dei rapporti umani sono spesso portate al punto di rottura da una convivenza a pressione costante.

La corruzione nel mondo del lavoro esiste. Così come esistono le ingiustizie e le prevaricazioni che sfociano a volte in veri e propri atti illeciti.

Il complice del crimine della corruzione è spesso la nostra stessa indifferenza.
-Bess Myerson-

Ma c’è di decide di non essere più complice di tutto ciò.

E DENUNCIA

denuncia soprusi, abusi di potere, illegalità. Non per una questione personale : ma per il bene dei colleghi e nell’interesse della comunità.

picture by Joblogs

Un applauso a chi dimostra tanto coraggio si potrebbe pensare ?! E INVECE NO !

perché nessuno protegge chi cerca di proteggere la legalità.

E chi fa sentire la propria voce di giustizia viene ripagato con mobbing, demansionamenti ben mascherati e addirittura con la perdita del posto di lavoro.

Quindi possibile che nessuno difenda chi difende ?

Il 18 Ottobre di quest’anno il Senato ha approvato il disegno di legge a protezione dei cosiddetti WHISTLEBLOWERS :coloro che decidono di non tacere, di non essere complici silenziosi di qualcosa di profondamente scorretto. E per farlo diventare una legge vera e propria è possibile firmare la petizione sul sito di Riparte il Futuro (senza corruzione). 

picture by Joblogs

A sostegno di questa campagna l’ hashtag #VOCIDIGIUSTIZIA chiede di non perdere il coraggio di denunciare, con l’impegno solenne di difendere chi ha fatto il proprio dovere da qualsiasi tipo di ritorsione.

E tu ? Hai avuto bisogno (o hai bisogno ora) di una voce di giustizia ?

Condividi

Commenta