Condividi questo articolo

Una scrivania ordinata è sintomo di una mente malata ? Si dice sia così. O per lo meno la paternità di questa frase si attribuisce a personaggi eccelsi del passato. Che evidentemente avevano una predilezione per scrivanie poco ordinate, ma che dal loro caos hanno tirato fuori capolavori e pensieri degni di nota !

Studi recentissimi hanno dimostrato che persone che lavorano in ambienti ordinati e ben organizzati siano più portare a rispettare uno stile di vita e di comportamento più sano. Il caos tende a generare caos. E comportamenti disordinati e poco conformisti. Ma sembra stimolare la creatività quindi è assolutamente necessario che sia presente in cento ambiti lavorativi.

Vi dirò la verità : io sono per l’ordine. Quasi maniacale. Non so perché ma quando lavoro ho l’ossessione che una scrivania ben organizzata, oltre ad essere un piacere per gli occhi, rifletta il senso di rispetto che si porta al proprio ruolo e al rapporto con i colleghi.

picture by Joblogs

Mi spiego meglio: se domani per qualche motivo dovrò assentarmi credo sia mio dovere fare in modo che il collega che dovrà sostituirmi possa orientarsi al meglio e capire cosa fare. Lasciargli una scrivania piena di scartoffie di non ben precisata natura non è né gentile ne’ produttivo !

Ma come fare direte voi, quando al lavoro sembra di non avere tempo nemmeno di respirare ?! Siccome evitare il caos in un reparto operativo durante la giornata è impossibile, io mi sono imposta una regola ferrea. Dedico 5 minuti ogni sera al decluttering: butto ciò che non serve più, riordino e archivio ogni documento dove deve essere e dove potrà essere facilmente rintracciato. Nell’ordine lavoro meglio, penso meglio e rendo di più. C’è sicuramente anche una componente caratteriale: non sono dotata di una memoria infallibile e l’organizzazione in uno spazio lavorativo minimal mi aiuta a non perdere il filo !

Inoltre chi domani dovrà sedersi al mio posto per qualunque ragione si merita che il mio lavoro sia tracciabile, per poterlo riprendere da dove è stato interrotto.

Insomma, oltre ad una necessità (apprezzata anche dal Boss, ndr) è anche un modo di portare rispetto ai colleghi che in caso di bisogno ti danno una mano: e siccome sono merce rara, tocca trattarli con i guanti bianchi !

E voi, come vivete il rapporto con le vostre scrivanie ?


Condividi questo articolo

Commenta